Guardavo fuori dalla finestra dell'ambulatorio, il cielo era di un azzurro emozionante, mentre l'oncologo mi spiegava i dettagli della chemio che avrei iniziato il giorno successivo... e pensavo a come fosse possibile un cielo di un azzurro simile in una giornata così grigia per me...

mercoledì 3 settembre 2014

...Alla velocità di un ... bradipo.....



.
E' così. Inutile negarlo.
Da quando ho fatto la chemioterapia 
il mio cervello si è intorpidito...

Avete presente un bradipo?
Ecco , mi rendo conto che ora sono un bradipo.

 Da quando me ne sono resa conto
ho fatto due p....le  così all'oncologo
che , pazientemente, mi  spiega
 che in questo anno ho fatto 
la chemioterapia 
l'intervento
la radioterapia
e con  tutto questo insieme di cose 
è normale
sentirmi come mi sento ora.
Ci vuole tempo e ritornerò 
al 100% come prima.
Ok.
Mi fido dei miei oncologi
e aspetto ...
Bè in  fondo , avete presente Sid
dell'era glaciale?!
E' fuori di testa ma molto simpatico, no?!

E' capitato anche a voi di sentirvi un bradipo dopo le terapie?!

Annamaria

8 commenti:

  1. cavoli se mi è capitato!!! pensavo che sarei rimasta cosi per sempre credimi! facevo fatica anche a studiare, a ricordare le cose ( questi vuoti ancora oggi un po' ce li ho ma molti di meno! :P) e invece piano piano sono tornata come prima! nel giro di un anno circa vedrai che starai meglio! e poi anche i bradipi sono animali simpatici!!
    fidati degli oncologi ma soprattutto di te stessa, se già parti con la prospettiva che starai meglio, il tuo corpo ti ascolterà!
    un abbraccio,
    Debora

    RispondiElimina
  2. Parlando, si esorcizzano moltissime cose ed avvenimenti che la vita ci presenta, come averci fatto conoscere i bradipi, che io adoro...come te! Buon fine settimana azzurrocielo. Un abbraccio. NI

    RispondiElimina
  3. Tranquilla Annamaria: è questione di poco e sarai più attiva ed...elettrica di prima!
    Poi se fai come me che inizi 5 cose contemporaneamente...allora è un altro discorso :)
    Bacetti Susanna

    RispondiElimina
  4. Ho una carissima amica, Cristina, che vive ciò che vivi tu da tanti anni. E' una donna tenace, fortissima, ha due figli ed uno dell'età del mio. Non molla mai, fin dall'inizio quando le speranze che le avevano dato erano meno di niente. Ha deciso di vivere ogni istante, non perde nulla, ed è proprio per questo che è ancora qui.....dopo ben 13 anni e sono certa ne vivrà altri 100! Vedrai Annamaria, tutto questo sarà solo un brutto ricordo e tornerai più forte di prima ♥. Paola

    RispondiElimina
  5. Carissima, andrai migliorando, ne sono certa. E poi....io adoro Sid :-)
    Ti abbraccio!!!

    RispondiElimina
  6. nn ci vuole fretta, hai riconquistato piano piano i tuoi spazi e i tuoi tempi arriveranno anche loro....nn ci vuole fretta....l'importante è averli conquistati.glo

    RispondiElimina
  7. Io mi sento ancora bradipa
    ziaCris

    RispondiElimina
  8. Un bradipo? Direi di no.
    Il bradipo è già troppo.
    Io ero un'ameba.

    RispondiElimina