Guardavo fuori dalla finestra dell'ambulatorio, il cielo era di un azzurro emozionante, mentre l'oncologo mi spiegava i dettagli della chemio che avrei iniziato il giorno successivo... e pensavo a come fosse possibile un cielo di un azzurro simile in una giornata così grigia per me...

martedì 15 settembre 2015

Strani intrecci e ricordi...

girovagando tra le pagine del web
sono arrivata
al blog amichescrittrici
dove, a novembre 2014 
avevo partecipato con un'intervista 
per la loro rubrica "Punto di svolta"
Grazie a Laura e alle altre ragazze del blog per l'oppurtunità

Non ricordavo le domande fattemi e le relative risposte.
Ma è stato bello rileggermi
a distanza di quasi un anno.
Per me parlare di distanze in termini di tempo 
è difficile
Non riesco a usare e tantomeno credere fino in fondo al 
significato della parola "Futuro".

Il mio futuro è un futuro immediato:
settimana prossima?!
vogliamo esagerare?
due settimane
di più non riesco a programmare per ora.
Ma rileggere quelle parole nell'intervista 
a distanza di un anno mi fanno sembrare 
questo tempo passato da allora
un secolo
un secolo di un regalo preziosissimo:
il Tempo.


24 commenti:

  1. complimenti a questa piccola e forte guerriera.....baci.glo

    RispondiElimina
  2. Già, un regalo preziosissimo che dovremmo sempre saper sfruttare al meglio! :)

    RispondiElimina
  3. Azzurrocielo, nemmeno io programmo a lungo termine. Se lo faccio stai tranquilla che anche per una scemata va tutto a catafascio.
    Questo però nnon vuol dire che non credo nel futuro. Che non pensi al futuro. Semplicemente non so quanto ce ne sia di questo futuro e sinceramente non lo voglio sapere.
    Vivo l'oggi, e il domani... il dopodomani vedremo
    Bacio!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ecco, io idem. Ma prima era diverso. Ora è così e va bene così, non mi lamento di certo... PS la palla al braccio ora ha una gemella e direi che domani vado dal medico...come dire..quello che non fa male ma non sparisce...è meglio farlo controllare
      un bacio!

      Elimina
    2. Oh, ma che donna palluta!!!! ahahhaahahhahahaahhaahahahahahahahah
      Scusa!!!!
      Era per alleggerire un po'.
      In bocca al lupo e che crepii sto lupaccio pestifero!!!!

      Elimina
  4. Ciao cara, io ho 62 anni, ho problemi di schiena tanto forti che sono stata obbligata ad andare in pensione. Un pò l'età, un pò la malattia mi hanno convinta che il futuro in fondo non esiste. Esiste il presente, l'oggi, il momento di pace che provo scrivendoti questo commento dopo aver letto la tua intervista. Esiste la gioia che provo sapendo che tu ci sei, che in questo momento siamo insieme anche se solo virtualmente, esiste il coraggio che tu dimostri ogni giorno, i sorrisi dei tuoi figli, l'amore che tu hai per loro. Ed allora perchè rovinare tutto questo pensando al futuro, ad un qualcosa che deve venire mentre hai un presente meravilgioso?
    Dolce notte cara a domani.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. non è che , siccome non riesco a pensare di avere un futuro, io non viva il presente. lo vivo , eccome, ma mi rendo conto che quando qualcuno mi dice magari, per natale ci vediamo , andiamo ecco io mi blocco. Natale è troppo lontano dal mio sguardo, non so se mi sono spiegata
      un bacio!

      Elimina
    2. Ti sei spiegata molto bene cara e anche io penso che Natale sia troppo lontano. Una carezza sul viso per te.

      Elimina
  5. ..e se invece di pensar che natale è lontano pensassi ; si ci si vede a natale ! ..tenerla come meta ...poi pasqua ..poi ferragosto poi 2017..18 ...23...34...e poi ..e poi ... insomma buttar il cuore oltre l'ostacolo ..a me qualche volta han detto ; non lo farai ,non arriverai ..non vivrai anche ! ..ma son andata dritta x la mia strada ..senza ascoltar 'ste sirene malefiche (medici)..fortuna ,voglia di vivere, testardaggine ...insomma son ancora qua che rompo le palle ! se un medico lo sentivo dubbioso ,mi rivolgevo ad altro più possibilista ...e avanti ..
    so però che quando sei /stai male è difficile veder oltre ,il male fiso a volte ti annienta e annebbia la mente ..provato!!...ma cerca di far il possibile per vincere tu ..non Lui!!
    un abbraccio coccoloso GRANDISSIMO <3

    RispondiElimina
    Risposte
    1. grazie Tissi!!!!! un abbraccio immenso a te!!!!!

      Elimina
  6. Concordo con Tissi!
    Anche se ha ragione Farfalla Leggera a dire che Natale è lontano
    io voglio pensare che sì, è lontano, ma ho più tempo per prepararmi... posso fare ancora altre e tante cose da qui a Natale.
    Insomma... vivere il momento sì, ma darsi anche una possibilità per il momento successivo. E perchè no?
    Bacione stella!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ecco Patricia tu trovi sempre un altro risvolto

      Elimina
    2. Bisogna farlo Azzurrocielo... è sopravvivenza e magari anche qualcosina di più!
      Bacio!

      Elimina
    3. grazie cara! Grazie di cuore!!!!

      Elimina
    4. Se ti può dare sollievo, il 17 settembre 1996 mi operavano. Quest'anno ho festeggiato i 19 anni senza!
      Bacio!

      Elimina
    5. sono veramente felice di questa tua data! Diciamo che spero di seguire il tuo percorso e festeggiare anche io i 19 e anche oltre

      Elimina
    6. Mai mettere limiti! Anche oltre!!!!!
      :) :*)

      Elimina
  7. Cara aaazurrocielo, sono tante le condizioni e le situazioni nelle quali non puoi programmare un futuro, ma ecco vedi, il cancro è venuto a trovarmi tre volte, poi lui se n'è andato e io sono qua. Ma l'età che avanza, anche quella, ti mette una sbarra chiusa davanti e non sai se riuscirai o se un giorno avrai ancora voglia di alzarla. Ma intanto siamo vivi e la vita può dare gioia.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. grazie per queste tue parole. Mi dai la speranza

      Elimina
  8. Cara Azzurrocielo nel 2002 anch'io ho creduto di non avere un futuro, ma adesso siamo nel 2015. Conosco la paura di cui parli, ma l'ho vinta vivendo un giorno alla volta. Ogni tanto ritorna, bada bene, ma il futuro è un'ipotesi e io non voglio farmi rovinare il presente. Un abbraccio

    RispondiElimina
    Risposte
    1. un passo alla volta. ho imparato a vivere un giorno alla volta

      Elimina